DOMUS ACQUA srl   Via Vaccareccia, 16     
00040 Pomezia (Roma)     
     Numero Verde 800 194 326     
Tel. 06 9111535 - 06 69315175     
Fax 06 62270527     
 

Lauretana

 3482154521 PER CONSEGNE ENTRO 24 ORE       

 
 

 DOMUS ACQUA srl

 

L'acqua a domicilio dal 1999
 

Caratteristiche Generali

 Altezza della sorgente 1050 m/slm
 Acqua minimamente
 Mineralizzata/Oligominerale

Caratteristiche Fisico - Chimiche

 Residuo Fisso dopo ebollizione a 180°C
 mg/l 14

 Durezza Totale in gradi francesi G.F. 0,53
 Temperatura dell'acqua °C 9,5
 Conducibilità elettrica specifica a 20°C 17
 pH a 20°C 5,82

 Ioni Simbolo mg/l
 Ione Calcio Ca++ 1,57*
 Ione Magnesio Mg++ 0,35
 Ione Sodio Na+ 0,87
 Ione Potassio K+ 0,30
 Ione Bicarbonato HCO3 4,30*
 Ione Solfato SO4 1,47
 Ione Fluoro F- N.R.
 Ione Cloruro Cl- 0,45
 Ione Nitrato NO3 2,00
 Silice SiO2 4,84

 Per ulteriori informazioni, ordini, depliants,
 potete telefonare a:
 06 9111535 - 06 69315175, o inviare una
 e-mail a: domusacqua@libero.it


 

L'acqua minerale Lauretana ha una storia bellissima!

Un giorno di oltre mezzo secolo fa Teresio Rossello camminava in montagna, in una località di nome Caruzza situata nel comune di Graglia (Biella) e assetato si rinfrescò ad una fonte. Questa sorgente, si trovava a 1050 metri di altitudine in un luogo incontaminato, lontano da insediamenti industriali e civili. La sensazione che provò fu di una appagante leggerezza. E Teresio Rossello tornò per prelevare un campione e portarlo a un chimico, il dottor Barbera, dell’Istituto tecnico Quintino Sella di Biella: “Quest’acqua è semplicemente eccezionale”, fu la risposta. Seguirono esami più approfonditi all’Istituto di Chimica dell’Università di Torino. Il risultato confermò il giudizio del dottor Barbera. Rossello fondò allora una società a gestione familiare, che nel 1964 fu trasformata in Accomandita semplice, con la partecipazione di nuovi soci. Fu costruito uno stabilimento a circa 850 metri di altitudine nei pressi della fonte, dalla quale l’acqua veniva convogliata direttamente per caduta spontanea attraverso tubazioni in acciaio inox. L’attività di imbottigliamento iniziò nel 1965 e l’acqua commercializzata fu denominata Lauretana in onore alla Madonna di Loreto venerata nel Santuario di Graglia.
Le caratteristiche del prodotto, prima fra tutte la “leggerezza”, portarono Lauretana ad essere proclamata da molti consumatori come migliore acqua europea, sicuramente la più leggera  per i suoi valori organolettici accertati da analisi effettuate da medici di fama internazionale. Negli anni è stato sempre costante l’investimento tecnologico dell’azienda. Oggi tutte le linee di produzione sono completamente rinnovate e di ultima generazione. Naturale come sgorga dalla sorgente, leggermente frizzante o frizzante per gli amanti dell’acqua gasata, Lauretana è venduta in diversi formati. L’inconfondibile colorazione blu delle bottiglie Lauretana protegge l’acqua dalla forza dei raggi solari, nemica della conservazione. I contenitori in Pet, garantiscono la naturalezza grazie a una composizione di polimeri che non rilascia macromolecole al contenuto.
L'acqua è un costituente fondamentale degli esseri viventi, il corpo umano è composto per circa due terzi di acqua; in quantità maggiore alla nascita, tale percentuale diminuisce durante il processo d'invecchiamento. L'acqua favorisce gli scambi all'interno delle cellule, aiuta ad eliminare le scorie e favorisce l'assorbimento dei nutrienti; se non beviamo in modo sufficiente, il nostro organismo non può depurarsi e andiamo più facilmente incontro a malattie degenerative, innescate da accumuli di tossine che si depositano nel tessuto connettivo. Bere 1-2 litri di acqua al giorno a temperatura ambiente. La scarsa presenza di minerali nell'acqua favorisce la diuresi ed un normale lavoro dei reni; se l'acqua è troppo mineralizzata i reni sono costretti ad un superlavoro inutile. Le acque vengono classificate in: minimamente mineralizzate (residuo a 180°C da 50 a 500 mg/l), oligominerali (residuo a 180°C da 50 a 500 mg/l), acque minerali (residuo sopra a 500 mg/l), come da: D.L. n. 105 del 25 gennaio 1992. L'acqua Lauretana risulta la più leggera in assoluto in base al residuo fisso dopo bollitura a 180°C. Essendo la sorgente di alta montagna - oltre 1000 m - in zona boschiva, senza insediamenti, essa è naturalmente pura e sicuramente senza contaminazioni. Secondo la medicina funzionale, l'acqua dovrebbe essere oligominerale e leggermente acida, per poter meglio rispondere alle caratteristiche del corpo umano e favorire i processi biologici. L'acqua Lauretana, con un residuo di 13,9 gr/l, un Ph 5,75, risponde a questi requisiti. L'imbottigliamento al momento dell'ordine, ed in bottiglie di vetro scuro, ne garantiscono la qualità.


Per provare l'acqua Lauretana consiglio di preparare un infuso di erbe o the; - raccomando una teiera nuova od un bollitore nuovo - si potrà osservare l'assoluta mancanza di schiuma che caratterizza le bevande preparate con acqua di rubinetto, l'aroma ed il sapore differenti delle bevande.

"Dr Francesco Cacciatore"